Skip to main content

Pavimenti industriali in resina: perché sceglierli e come vengono posati

I pavimenti industriali in resina sono la nuova forntiera a livello di pavimentazioni professionali, scopri perché utilizzarli nella tua azienda



Pavimenti industriali in resina: perché sceglierli e come vengono posati

La pavimentazione di un'azienda deve sempre essere scelta per le sue prestazioni. Per l'industria, infatti, servono particolarità specifiche che richiedono pavimentazioni dedicate.

Le caratteristiche che deve avere un pavimento industriale dipendono molto dal tipo di azienda, ma esistono alcune necessità che sono comuni a tutte:

  1. Durabilità: è molto importante che un pavimento industriale sia resistente e duri molti anni.
  2. Resistenza agli urti: un pavimento industriale deve anche essere in grado di resistere agli urti. Nel caso cadesse del materiale industriale sul pavimento questo deve resistere all'impatto senza rovinarsi o scheggiarsi.
  3. Resistenza al calpestio: un'azienda viene frequentata da molte persone durante il giorno, oltre che avere spesso via vai di muletti e carrelli. Per questo un pavimento aziendale deve poter essere molto resistente ai camminamenti e al passaggio di mezzi industriali.
  4. Resistenza ad acqua e olio: un pavimento aziendale deve poter resistere ad acqua, olio e sostanze chimiche per l'industria.
  5. Velocità di posatura: dato che l'azienda non può rimanere ferma a lungo a causa della posa della pavimentazione, è importante scegliere una pavimentazione anche veloce da posare.
  6. Facilità di manutenzione: un pavimento industriale deve poter essere manutenuto facilmente.


Perché scegliere un pavimento industriale in resina

I pavimenti in resina industriale rispondono a tutte le necessità che le aziende hanno: sono nati per durare, sono solidi, pratici, resistenti e facili da pulire.

Nessun altro tipo di materiale per pavimentazione e rivestimento presenta i vantaggi della resina.

Perché usare pavimenti in resina industriali?

Svariate sono le sollecitazioni meccaniche e chimiche che deve sopportare il pavimento in un’industria:

  • resistenza meccanica per passaggio di muletti, transpallet, carrelli elettrici
  • resistenza all’abrasione per trascinamento di gabbie, bancali, strutture metalliche, tubi e bocchettoni di raccordo
  • resistenza chimica per prolungato contatto con liquidi acidi e prodotti aggressivi per lavaggio e pulizia
  • urti violenti per caduta di oggetti e corrosione da calpestio quotidiano

I pavimenti in resina industriali sono la soluzione indispensabile per le aziende manifatturiere che hanno bisogno di un pavimento solido, pratico e resistente nel tempo.

Vediamo adesso i tipi di aziende che possono trarre beneficio da una pavimentazione in resina per aziende


INDUSTRIE ALIMENTARI

La resina è un materiale unico, che permette di creare un pavimento perfetto per le industrie alimentari.

Le caratteristiche che rendono un pavimento industriale in resina perfettamente liscio per l'industria alimentare sono:

  • La salubrità
  • La facilità di pulizia e disinfezione
  • La resistenza ai lavaggi frequenti
  • Finitura antiscivolo
  • Resistenza caldo/freddo

Tutte queste caratteristiche rendono un pavimento in resina la scelta ottimale per un pavimento industriale alimentare.

Nel caso sia necessaria anche una resistena meccanica, chimica, all'impatto e all'abrasione può essere utilizzato un'altro tipo di resina, ancora più specializzata per l'industria alimentare che utilizza macchinari specializzati come carrelli elettrici pesanti.


Rivestimento antipolvere

Non solo la resina è facilmente pulibile e igienica, è anche possibile utilizzare un rivestimento aggiuntivo antipolvere che impedisce alla polvere di formarsi riducendo la porosità della superficie, impermeabilizza a macchie di grasso e oli, resiste al contatto con agenti aggressivi e facilita ancora di più le operazioni di pulizia della superficie.


Rivestimento continuo degli angoli a sguscia

Nel settore alimentare è importante mantenere la massima igiene di tutte le superfici. Per questo è importante evitare che lo sporco si annidi nella fessura tra il pavimento e i muri perimetrali.

Ecco dove risulta molto utile la sguscia: in rivestimento continuo, in materiale elastico, che funge da raccordo tra il pavimento in resina e le pareti, permettendo una pulizia più accurata ed efficace.


Normativa Haccp

È obbligatorio rispettare la normativa haccp nei processi che coinvolgono i prodotti alimentari. Un occhio di riguardo deve essere dato, nel settore alimentare, agli ambienti dedicati a produzione, movimentazione, somministrazione e stoccaggio dei prodotti.

Per questo Il Colore utilizza per il settore alimentare delle resine apposite che rispettano la normativa.


INDUSTRIE DI PRODUZIONE E MAGAZZINI

Il contenimento dei rischi nell'attività giornaliera dell'azienda è una priorità nelle imprese industriali, sia che si parli di aree produttive che di magazzini e aree di stoccaggio.

Il ruolo del pavimento in questo caso è primario, perché deve garantire continuità delle superfici e resistenza al transito di veicoli pesanti, resistenza agli urti e resistenza alle aggressioni chimiche.

I pavimenti in resina sono ormai riconosciuti come la soluzione ideale per le industrie, perché sono resistenti planari e durano molto a lungo nel tempo.

È inoltre possibile, con un pavimento in resina industriale, fare della segnaletica orizzontale direttamente nel pavimento, senza dover prima fare il pavimento e poi applicare adesivi (che non hanno una durata adeguata).


Il Pavimento in resina industriale ideale per pavimenti soggetti a frequente traffico di carrelli elevatori e altri mezzi gommati

La resina è il materiale adatto se il pavimento della tua azienda è soggetto a molto traffico di carrelli elevatori. Questo perché è molto resistente, è antisdrucciolo. Inoltre permette l'applicazione della segnaletica orizzontale.

Non solo, un pavimento in resina può anche essere resistente all'abrasione, ad agenti chimici e agli impatti (anche forti). È anche facilmente pulibile e igienizzabile, caratteristica molto comoda.


Pavimento antistatico o conduttivo

È possibile posare un pavimento in resina antistatico o conduttivo. Utilizzando una resina con una particolare rete di bandelle di rame, collegate all'impianto a terra, si ottiene un pavimento capace di allontanare dalla superficie le cariche elettrostatiche.

Questo trattamento rende la resina anche antipolvere, impermeabile e resistente all'abrasione. Questo tipo di pavimentazione particolare è molto utile ad alcune industrie e solo grazie alla resina si ottiene un risultato soddisfacente.


SETTORE SANITARIO

Sale operatorie, ambulatori e laboratori hanno l'esigenza di massima igiene e sicurezza negli ambienti di lavoro. La resina in questo caso è la soluzione idonea perché permette di posare una pavimentazione uniforme e senza giunti, facile da pulire, resistente alle disinfezioni regolari, resistente agli agenti chimici e volendo anche antistatico o conduttivo, per quegli ambienti ospedalieri che ne hanno bisogno.

Esistono anche particolari resine antibatteriche, che limitano drasticamente la proliferazione batterica, evitando la possibilità di contamnazione e propagazione attraverso la pavimentazione. Non solo, con la resina è possibile rivestire anche il battiscopa, per impedire che la polvere si accumuli nello spazio tra la parete e la pavimentazione in resina industriale.


Sei interessato ad un pavimento in resina per la tua azienda?